Un diverso modo di confrontarsi con la demenza, parlando di orgoglio, emozioni, angosce, ma anche benefici per anziani, famigliari e spesa pubblica.
Si approfondiscono alcune esperienze e realtà, per poter affrontare in un diverso modo la non autosufficienza e i cambiamenti demografici temi al centro delle “Mille parole”
Sull’esperienza della cohousing “Ca’ nostra” di Modena abbiamo intervistato Giuseppe Fiorani, coordinatore di una ricerca condotta da un gruppo interdisciplinare, sull’analisi dei costi e benefici di questo servizio, confrontato con altri interventi tradizionali.
Ancora sulla demenza Ferdinando Schiavo racconta il suo incontro con Wendy Mitchell, una signora di 63 anni, con una diagnosi di demenza a 58 anni, che ha deciso di non arrendersi.

Di demenza si parla anche nel libro di Riccarda Bianco, che raccoglie le pagine del suo diario che hanno accompagnato i 12 anni di assistenza al marito colpito da demenza, piene di emozioni, amore, ma anche angosce, dolori e strategie per assisterlo.
Di vecchiaia parla in un libro “da principiante” anche Alberto Cester, geriatra e riabilitatore.
Poi le “Voci dalla Rete”. Rosanna Vagge commenta con la sua esperienza il dibattito aperto sul suicidio assistito e sul rispetto della volontà della persona.
Ida Accorsi, come sempre ricercatrice di storie, ci fa conoscere il gallo Sebastiano, ma soprattutto la sua autrice Ada Gobetti.
Senza parlarsi, Rita Rambelli e Diana Catellani fanno un tuffo nel passato, Diana con le donne della sua infanzia e Rita con i colloqui ottocenteschi su Ravenna di Umberto Majoli.
Buona lettura di Perlungavita.it

Biografia
Lista articoli

Utilizziamo i cookie per garantire le funzionalità del sito e per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Continuando ne accetti l'utilizzo.
leggi la Nota Informativa Ok