flavio paganoPagano è scrittore e giornalista, editorialista del Corriere del Mezzogiorno e opinionista di Donna Moderna. Ha collaborato e collabora con riviste e quotidiani come Trekking & Outdoor, L'indice dei libri del mese, Nautica, il manifesto, Liberazione, Il Denaro, Pubblico Giornale. È anche autore televisivo (format di sport e di cultura per canali tematici), ed è stato conduttore del programma Lo facciamo per sport..., dedicato alla storia delle Olimpiadi, andato in onda su DTV. Ha curato personalmente l'adattamento teatrale del testo di due sue opere (Monologo per editore, basso continuo e lettore ad libitum e Manuale del perfetto bugiardo). Prima di dedicarsi alla scrittura, fondò nel 1985 la Pagano Editore, attiva fino al 2004, che diede vita a un ricco e prestigioso catalogo, con una vocazione particolare per la musicologia. Autodidatta per vocazione non ha completato gli studi universitari. È appassionato di musica e suona il violoncello e il pianoforte. Ha giocato a rugby, sport al quale ha dedicato il romanzo breve Quelli che il rugby.
Ha pubblicato nel 2015 il libro Perdutamente ( Giunti editore) un romanzo su una storia vera di una famiglia alle prese con la malattia di Alzheimer della madre. Lo stesso tema è ripreso nel libro segunte “Infinito presente” (editore Sperling & Kupfer. 2017). La sua ultima opera, per concludere la trilogia dell'Alzheimer è un volume di poesie "Città senza mura", Fuorilinea Editore, appena uscito.

 


Utilizziamo i cookie per garantire le funzionalità del sito e per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Continuando ne accetti l'utilizzo.
leggi la Nota Informativa Ok