Home

Riflettere sul futuro di questa società in cui l’invecchiamento demografico sarà uno dei connotati principali, diventa ineludibile e improcrastinabile.
Si esce dall’emergenza, ma il COVID- 19 circola ancora. Cosa imparare dalle esperienze positive maturate in questi mesi?
Questi i fili conduttori di questo aggiornamento.
Nelle “Mille parole” traccio i primi passi di un possibile percorso per ripensare il sistema socio-assistenziale in cui si privilegino gli interventi nel territorio, la flessibilità dell’offerta e il riconoscimento dei diversi apporti, il coinvolgimento della comunità di riferimento.

nerina dirindinSulla stessa traccia, Nerina Dirindin, economista e studiosa della Sanità pubblica nell’intervista richiama la necessità di uscire dall’appiattimento, ridiscutere il ruolo dei privati e potenziare il SSN, tutore istituzionale della salute della popolazione: 

Tutta salutePer sostenere gli argomenti e le proposte di Nerina Dirindin, presento un suo libro “È tutta salute- In difesa della sanità pubblica”: "La salute si difende nella sanità pubblica" un manuale informativo e formativo di Nerina Dirindin

 

ilaria tuti fiore di roccia 9788830455344 356x540Consiglio in questo aggiornamento un altro libro “Fiore di roccia” di Ilaria Tuti. Abbandonata momentaneamente Teresa Battaglia la scrittrice racconta una storia romanzata su un’impresa reale: il contributo delle Portatrici, durante la prima guerra mondiale. Un omaggio alle donne della Carnia e alla sua terra: "FIORE DI ROCCIA". Ilaria Tuti racconta l'impresa epica delle Portatrici carniche nella Grande Guerra

 

Continuano ad arrivare racconti e diari su come si è convissuto con la pandemia e come si sono superati gli ostacoli nei diversi luoghi di residenza di anziani non autosufficienti, spesso con demenza con un messaggio condiviso: non ci sono solo le RSA o strutture similari con centinaia di posti letto, ma esistono altri servizi, che hanno assicurato la necessaria assistenza, senza registrare contagi e ancor meno decessi.

laura valentiniDalla Comunità Ca’ nostra di Modena il diario di vita di anziani e famigliari raccontato nell’articolo, raccolto dalla Presidente Laura Valentini e nel video allegato: Dalla Comunità "Ca' nostra" diario di vita di anziani e famigliari in tempo di COVID ...  

 

laura naveDal Cohousing “De Maison” di Udine Laura Nave riflette sulla diversa atmosfera che qui si viveva rispetto a quanto compariva sugli schermi televisivi: Il Cohousing per la demenza al tempo del COVID 19

 

rosanna vaggeAnche da Casa Morando di Chiavari Rosanna Vagge dialoga con gli anziani residenti per cogliere le loro impressioni sui mesi trascorsi e su come hanno vissuto anche le regole che si sono dovute adottare per evitare i contagi: L'intervista in Casa Morando

 

diana catellaniLa ripresa dopo il lockdown è difficile, anche per riprendere quelle attività culturali e sociali che riempiono la vita delle persone e degli anziani in particolare. Ce ne parla Diana Catellani denunciando le difficoltà delle attività dell’ UTE e chiedendo anche informazioni su cosa si sta facendo in altre città: La laboriosa ripresa dopo il lockdown

ferdinando schiavoDi un anziano indistruttibile e inaffondabile, Nino, ci parla Ferdinando Schiavo in: Nino non aver paura di tirare un calcio di rigore…

 

rita rambelliRita Rambelli denuncia i risultati di un primo importante studio europeo in cui l’Italia risulta in fondo alla classifica nella difesa dei diritti degli anziani: Long-Term Care e i diritti degli anziani in Europa: l’Italia appare in fondo alla classifica

 

ida accorsiNon possono mancare le favole di Ida Accorsi per chiudere con la fantasia parlando di “La bambina di vetro” di Beatrice Alemagna e “Giacomo di Cristallo” di Gianni Rodari, riuniti in un unico racconto: Giacomo di cristallo e la bambina di vetro

 

Buona lettura di Perlungavita.it

Utilizziamo i cookie per garantire le funzionalità del sito e per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Continuando ne accetti l'utilizzo.