Oltre l'età di Rita Rambelli

il blog di Rita Rambelli

rita rambelliL’avvicinarsi della fine dell'anno porta quasi inevitabilmente a fare dei bilanci e delle previsioni per il futuro. Io credo che uno degli argomenti più interessanti su cui cercare di capire dove stiamo andando sia quello che riguarda le variazioni della popolazione nella nostra regione e di conseguenza le sfide che ci aspettano per mantenere l’attuale livello di welfare.

rita rambelliHo incontrato Dario Fo per la prima volta a Milano qualche mese dopo aver ricevuto il Premio Nobel per la letteratura, il
9 ottobre del 1997, per parlargli della campagna di informazione sulla donazione di organi che stava per essere avviata in Emilia-Romagna, della quale lui e Franca furono tra i primi convinti testimonial. In quella occasione mi regalò, come fosse un bene prezioso, quella che lui definì “la nostra più bella foto insieme” con i loro autografi, autorizzandomi ad utilizzarla per la campagna di informazione regionale e da cui ricavammo con la loro collaborazione, un bellissimo manifesto.

rita rambelliBologna- 96 anni, portati egregiamente, Marino Golinelli ha fatto nella sua lunga vita tante cose belle e importanti, non solo nel mondo produttivo, creando utili finanziari e posti di lavoro, ma anche nel campo del sociale e della cultura. Golinelli inizia rilevando nel primo dopoguerra a Bologna, precisamente nel 1948, un piccolo laboratorio per la produzione di farmaci, che in pochi anni diventa un’impresa farmaceutica qualificata.
Oggi, con la nuova Alfa Wassermann ha avviato, con la tenacia di un ragazzino un gruppo farmaceutico internazionale con oltre millecinquecento dipendenti. È un imprenditore, certo, ma a modo suo un pioniere, oltre a essere diventato un grande collezionista d’arte contemporanea.

rita rambelliLa salvaguardia della natura e della biodiversità è un obiettivo importante e dovremmo tutti meditare sulla sorte della terra e sulla splendida avventura della esistenza su questo meraviglioso pianeta. Purtroppo però dobbiamo continuamente constatare come una parte dell’umanità, senza scrupoli e ingorda, stia devastando e dilapidando ogni risorsa con la compiacenza anche di governi corrotti, mettendo a rischio la sopravvivenza di ogni essere vivente. Con evidente contraddizione, si tollera, per esempio, che, in nome della ricerca scientifica, alcune nazioni mettano a rischio, la sopravvivenza delle balene e di tante altre specie marine. Molte pensano che sia ora di passare ad azioni concrete per salvare il salvabile.

rita rambelliColpito dal morbo di Parkinson, Muhammad Ali rimarrà nell’immaginario collettivo di tutto il mondo, per il violento contrasto esistente fra le immagini esuberanti e piene di vita di un tempo e l'uomo sofferente e privato delle sue forze che si presentò nel 1996 alle Olimpiadi di Atlanta. Muhammad Ali sorprese e allo stesso tempo commosse il mondo intero accendendo la fiamma olimpica che inaugurava i giochi: le immagini televisive mostrarono senza veli gli evidenti segni dei tremori dovuti alla sua malattia, ma Alì non si fece moralmente sconfiggere dalla malattia che lo accompagnò per trent'anni e continuò a combattere le sue battaglie di pace, in difesa dei diritti civili, rimanendo sempre e comunque un simbolo per la popolazione di colore americana.

rita rambelliRimini, 4 aprile 2016 – “In quella struttura per anziani alcuni degenti vengono maltrattati». La segnalazione è finita in Procura al tribunale di Rimini che ha subito aperto un’inchiesta. A finire nel mirino degli inquirenti sono due dipendenti di una casa di riposo del riminese ritenuti responsabili di una serie di soprusi nei confronti degli anziani ospiti. E' stata la stessa responsabile della struttura, convenzionata con l’Ausl Romagna, che dopo aver raccolto alcune voci su come gli anziani, tutti non autosufficienti, sarebbero stati oggetto di maltrattamenti oltre che beffeggiati e trattati a male parole ad informare la Procura.

rita rambelliDopo i tristi episodi di cronaca che hanno interessato due strutture per anziani di Parma, dove sono stati riscontrati abusi e maltrattamenti sugli ospiti, sono partite una serie di richieste, anche da parte dei sindacati dei pensionati, per sollecitare la Regione Emilia-romagna ad intervenire sulla revisione dei requisiti necessari per aprire le strutture private per anziani (Case famiglia) e per aumentare i controlli sul loro corretto funzionamento.

"...Una parte dei nostri mali dipende dal fatto che troppi uomini sono oltraggiosamente ricchi o disperatamente poveri…….” da Memorie di Adriano

rita rambelliPochi libri del passato possono essere considerati così attuali oggi, come Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar perché gli argomenti che oggi sono al centro della cronaca sociale e politica in Italia e nel mondo, sono trattati in questo capolavoro con incredibile lungimiranza. Eppure Memorie di Adriano fu pubblicato per la prima volta nel 1951 e tratta della vita e delle opere dell’Imperatore Adriano, vissuto nel II secolo dopo Cristo. Molte però sono le pagine che ci trasmettono un messaggio forte e chiaro su temi che riguardano la nostra epoca: le cause dei conflitti umani, la difficile convivenza tra i popoli di diverse tradizioni e religioni, le eccessive differenze economiche tra gli uomini, il ruolo dell’arte e della bellezza per l’intera umanità, l’amore omosessuale, il significato della morte.