Questo aggiornamento ha un filo conduttore: chi sono le donne vecchie, come vivono questa fase della loro vita, cosa trovano di nuovo e cosa invece si ripete anche in modo drammatico?
Dell’incontro con la vecchiaia ci parla Marina Piazza che sul tema ho condotto per due anni un incontro con un gruppo di donne, i cui verbali sono consultabili in un libro.
Due donne, Roberta Francia, geriatra, esperta di tecniche assessment funzionale multidimensionale e Patrizia Mathieu, componente il Comitato de "La Bottega del Possibile , ma anche medici di famiglia raccontano la loro esperienza sulla salute delle vecchie signore,in casa e in residenza protetta. Teresa Bonifacio, psicologa e autrice del libro "Anche da vecchie", ci parla delle donne nei messaggi della società dell’immagine.

Jole, la mamma centenaria, dialoga con la figlia Riccarda Bianco Cardascia.Poi i preziosi collaboratori di PLV: Rosanna Vagge, con il suo occhio esperto e la sua umanità ci presenta “Gina”, Diana Catellani ci fa partecipe delle lezioni dell’UTE sulla donna, Rita Rambelli narra due storie di Natale, un po’ particolari. Ferdinando Schiavo, che in più occasioni ha trattato della sua esperienza di tanti casi di farmaci inappropriati specie per le donne, questa volta parte dalle sue nonne per parlare di stili di vita e stili di pratica medica.
Infine nelle mie “Mille parole”, parto dall’esperienza di costruzione di questo aggiornamento di PLV per chiedere che sia data voce e visibilità a queste donne, anche oggi che sono invecchiate.
Poi presento quattro libri, uno diverso dall’altro.
Il primo, la trama di questo approfondimento, è “Anche da vecchie- Le donne nella terza e quarta età” di Teresa Bonifacio. Poi un altro tassello sulle donne, che si confrontano con l’Alzheimer, nel libro di Annie Ernaux,scrittrice di cui ho già parlato, “ Non sono più uscita dalla mia notte”.
Due libri di altro tenore, il primo un romanzo “ Le streghe di Lenzavacche” di Simona Lo Iacono tra i dodici finalisti del premio Strega 2016.
Il secondo è un saggio in cui l’attualità diventa storia, come sempre succede nei libri di Maria Giuseppina Muzzarelli. Questo “ A capo coperto-Storie di donne e di veli” a latere delle polemiche che ogni tanto insorgono sul capo coperto delle donne mussulmane ci consegna uno spaccato diverso del significato che questo accessorio d’abbigliamento ha assunto per le donne dal medioevo ai giorni nostri.
Buona lettura dei preziosi contributi delle diverse autrici e autori, ma anche dei libri segnalati.
Tanti auguri per un Felice  2016