salvatore raoSono nato a Gioia Tauro l’8 gennaio 1956, ma da sempre vivo ad Ivrea, che sento ormai la mia città.
Sono sposato e padre di due figli.
Ho conseguito la maturità tecnica, presso l’Istituto Tecnico Industriale “C.Olivetti” di Ivrea, specializzazione in Informatica;
utilizzo software PC (Word, Excel) e rete Internet;
ho discreta conoscenza del francese parlato e scritto;
Sono stato iscritto alla facoltà di Giurisprudenza di Torino senza conseguire, tuttavia, la laurea;
Dipendente delle Poste Italiane SPA dal Giugno 1980 a Luglio 2011
Da 25 Luglio 2011 sono designato come rappresentante dei Comuni piemontesi al Consiglio delle Autonomie Locali - organo del Consiglio Regionale del Piemonte.
Da settembre 2009 sono nominato Vice Presidente dell’Anci Piemonte con delega alle politiche sociali, lavoro, formazione e alla casa;
Da luglio 2009 sono socio dell’Associazione di Promozione Sociale “La Bottega del Possibile” di Torre Pellice, ricoprendo prima la carica di Vice Presidente e ora quella di Presidente.
Dal 2008 ricopro la carica di Consigliere Comunale presso la Citta di Ivrea
Dal settembre 2007 sono stato nominato Assessore alla Solidarietà Sociale, Programmazione Sanitaria e Politiche Giovanili della Provincia di Torino, carica che ho ricoperto fino alla scadenza del mandato;
Nominato membro dell’Osservatorio nazionale sulla Famiglia durante il Governo Prodi;
Dal 2006 a settembre 2007 sono stato membro della Consulta Regionale del Piemonte per l’integrazione delle cittadine e dei cittadini stranieri;
Dal 2004 al 2007 assumo l’incarico come VicePresidente dell’Anci Piemonte, con la responsabilità di seguire la commissione politiche sociali e giovani;
Dal 1999 al 2007 sono stato membro del Comitato di Presidenza del Consorzio dei servizi sociali “In.Re.Te” per i Comuni dell’Eporediese;
Al Comune d’Ivrea sono stato Consigliere Comunale, dal 1994 al 1998, e Assessore alle Politiche Sociali, Lavoro e Formazione Professionale dal 1999 al 2002, Vicesindaco dal 2003 al 2007, con delega alle politiche sociali, lavoro, formazione, partecipazione e solidarietà internazionale;
Nel 2002 ho partecipato al corso di Formazione sulle Politiche Migratorie organizzato dalla Provincia di Torino;
Nel 2001 ho partecipato al 1° corso di Formazione Multidisciplinare del Programma Nazionale Asilo realizzato dall’Anci, Unhcr, Ministero Interno;
Dal 1981 al 1990 sono stato delegato Slc-Cgil;
L’impegno nel mondo dell’associazionismo risale nei primi anni novanta:
Nel 1991 sono tra i soci fondatori dell’Associazione culturale “Mauro Brun” di Ivrea, con l’incarico di Vicepresidente, associazione che svilupperà progetti di solidarietà in particolare rivolti ai bambini in difficoltà e nelle aree in cui sono presenti conflitti armati in collaborazione con le scuole d’Ivrea.
Sono stato tra i soci fondatori dell’Associazione “Città del Sole”, fondata nel 2000, associazione culturale che si occuperà in particolare di organizzare rassegne cinematografiche per bambini il sabato pomeriggio con servizio di bebysitter;
Sono stato tra i fondatori del Comitato “Un varco di Pace” di Ivrea, formatosi nel 2001. Comitato che continua a realizzare tutt’oggi progetti di cooperazione decentrata, in particolare in Palestina in relazione con i pacifisti israeliani. Comitato che svolge azione di educazione e sensibilizzazione alla pace e ai diritti umani. Comitato molto attivo, ha saputo coinvolgere la cittadinanza e in particolare le scuole del territorio organizzando numerose iniziative. Ha realizzato diversi sammer-camp in Palestina e scambi giovanili, costruito un centro di aggregazione giovanile e un centro di incontro per le donne nella città di Beit Ummar, ha svolto interventi in campo sanitario consentendo ad alcuni bambini/e di curarsi presso nostre strutture ospedaliere. Insieme abbiamo portato avanti progetti di cooperazione anche in Colombia, in Kurdistan, in ex-Jugoslavia dove abbiamo sostenuto un orfanotrofio, scambi e progetti di formazione per i giovani.. In alcuni di questi luoghi, ho avuto modo di recarmi più volte, luoghi che mi hanno certamente segnato, facendomi scoprire un mondo di volontari, spesso giovani, straordinari.
La mia voglia di viaggiare, al di là anche del servizio, mi ha portato a visitare diverse città dell’Europa e dell’allora Unione Sovietica (Mosca, Leningrado, Kiev, Samarcanda…) e altre Repubbliche dell’Asia. Amo camminare in montagna, leggere libri, mi diletto (e rilasso) ai fornelli.