rosanna vaggeLaureata in Medicina e Chirurgia  presso l’Università di Genova nel 1976, ha conseguito la specialità in Nefrologia medica nel 1979,  l’Idoneità a Primario di Nefrologia nel 1989, la Formazione manageriale per responsabile di struttura complessa rilasciato dalla Regione Liguria nel 2004. Ha concluso il primo anno del Master di Counselling sistemico in Medicina organizzato dall’Istituto Change nel 2011-2012.  

E' membro di numerose associazioni scientifiche e di volontariato con un ruolo di partecipazione attiva allo svolgimento di incontri ed altre attività: Società Italiana di Medicina di Emergenza Urgenza (SIMEUfino al 2010; Associazione Italiana Donne Medico( AIDM- sezione Tigullio) nel ruolo attuale di Presidente della Sezione Tigullio; Medici in Africa onlus; Slow Medicine: dal novembre 2011, data della fondazione dell’associazione.

In oltre trent’anni di attività  ospedaliera ha maturato  competenze cliniche rivolte, in  particolare ai malati complessi, in condizioni di acuzie e criticità. Ha lavorato  nel reparto di Nefrologia e Dialisi dell’Ospedale San Martino di Genova,  nella Medicina Interna dell’ASL 4 Chiavarese. Ha acquisito competenze organizzative e gestionali di strutture di emergenza-urgenza come Responsabile  del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Lavagna e S. Margherita Ligure dal marzo 2000 e dell’Area Critica ( terapia sub intensiva) dell’Ospedale di Lavagna dal novembre 2002 al gennaio 2005.

Nel 2005  ha volto attività di volontariato nei soccorsi internazionali  partecipando alla  missione “Emergenza in Sri Lanka”organizzata dalla Croce Bianca di Rapallo in collaborazione con la Protezione Civile e il VIS  e alla missione presso  l'Ospedale  di  Fogo – Arcipelago Capo Verde come membro  della Commissione Scientifica Diretta dal Prof. Edoardo Berti Riboli  in collaborazione con il Centro Missioni Estere dei Frati Cappuccini del Piemonte.

Dal 2006 collabora con il Servizio Assistenza Sanitaria Naviganti (S.A.S.N.) – Ministero della salute come medico specialista ed è Responsabile organizzativa della Formazione Nazionale ECM per il personale sanitario  del SASN e Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione degli ambienti di lavoro per le sedi dei poliambulatori S.A.S.N. Centro e Nord Italia.

Dal 2005 è impegnata nel settore dell'assistenza agli anziani e,  attualmente,  è  responsabile sanitario di  5 strutture ( RSA  e Residenze protette)  nel territorio dell'ASL 4 Chiavarese.

Dal 2009 svolge attività come medico di guardia presso la casa di cura Villa Montallegro di Genova.

Negli anni ha maturato competenze di formazione  in diversi ambiti,  urgenza – emergenza, qualità,  mondo del lavoro ( D. Lgs 81/2008), sia come organizzatrice  che come relatrice di corsi, ponendo  particolare rilievo agli aspetti etici e relazionali,  elementi imprescindibile per il raggiungimento degli obiettivi.  E'  docente presso l'Istituto nautico e l'Accademia Italiana della Marina Mercantile per il “Primo soccorso per la gente di mare”. Docente al Corso UniAuser Genova “ Progetti di vita per gli anni dopo il pensionamento”  organizzato dal Prof. Antonio Guerci con la lezione dal titolo “Invecchiamento e intergenerazionalità” tenutosi a Genova, Circolo Autorità Portuale dal 19 marzo al 21 maggio 2012. Organizzatrice e docente   del percorso formativo Arco della vitarivolto al personale di assistenza agli anziani e svoltosi  a Chiavari dal dicembre 2011 all’aprile 2012.

Le sue convinzioni sono:

  • La motivazione è la forza trainante, sempre.
  • Per essere motivati bisogna credere: io credo nell’uomo.
  • E’ importante non perdere di vista il traguardo, ma ancora più importante è chiedersi, ad ogni passo, quale è.
  • Tutto non si può fare: la rinuncia è un buon allenamento, nella vita e nella professione.
  • Libertà è scelta: per scegliere bisogna conoscere.
  • Scienza e coscienza: una plurilaureata, l’altra no, eppure stanno insieme.
  • Il fine non sempre giustifica i mezzi.

Alle quali ora aggiunge:

  • Un’ opportunità per cambiare : slow medicine.