×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62

Dott. Marco Baccanti, di nazionalità Italiana e Francese, ha una Laurea in Chimica Industriale (1986) presso l'Universita' degli Studi di Milano e ha seguito i Corsi post-laurea in marketing e business administration (Duke University, FUQUA business school).

Posizioni ricoperte Da Setttembre 2010 ad oggi: Direttore Business Development – Health presso Technogym SpA (Cesena) Technogym e’ una societa’ italiana leader nelle tecnologie e servizi per il fitness ed il benessere, con 2000 dipendenti (700 in Italia) e un fatturato di ca. 400 MEuro. 

In seguito al recente sviluppo delle conoscenze sulla prevenzione attraverso l’esercizio fisico Technogym ha investito per servire il settore della salute (ospedali, medici specialisti, assicurazioni mediche, cliniche, etc.), delle aziende (per programmi di corporate wellness) e delle comunita’ (scuole, universita’, eserciti, societa’ sportive, etc.).

Il ruolo di Direttore Business Development Health, che riporta al CEO del gruppo, comporta la responsabilità dello sviluppo di nuovi business model nel settore della salute, a livello internazionale, coordinando il team nella sede, nelle 14 filiali all’estero e presso i 60 distributori, con l’obiettivo di sviluppare un fatturato di 100 M Euro attraverso lo sviluppo di nuovi prodotti (progetti di R&D interni e attraverso collaborazioni con istituti di ricerca, anche grazie a fianziamenti comunitari, operazioni di merging o acquisition di start up e societa’ strutturate, licensing di proprieta’ intellettuale) e la difusione del concetto ‘exercise is medicine’ attraverso lobbying presso Governi ed istituzioni internazionali (World Economic Forum, WHO, UN, etc.).

Da Gennaio 2009 a Settembre 2010 : Executive Director presso DuBiotech, Dubai Biotechnology Research Park (Dubai, UAE). DuBiotech e’ il piu’ grande parco tecnologico del Medio Oriente dedicato alle scienze della vita. Iniziativa del Governo di Dubai gestita da Dubai Holding/Tecom Investments, si tratta di una zona franca (‘free zone’) dedicata all’industria farmaceutica e biomedicale, con un complesso di laboratori e incubatori di imprese, edifici per uffici corporate e capannoni per logistica e produzioni industriali. Il ruolo prevede la gestione dello sviluppo del progetto sia dal punto di vista infrastrutturale che del business, attraverso l’attrazione di aziende farmaceutiche e biomedicali internazionali alle quali e’ offerta la possibilita’ di creare la propria sede commerciale, logistica o di ricerca presso le strutture del parco DuBiotech in regime di zona franca, e di far parte di un cluster internazionale di imprese servito da una serie di servizi specialistici (business development, tech transfer, assistenza legale e regulatory, layout, etc.)

A fine 2010 DuBiotech aveva insediato 70 aziende internazionali (46 al mio arrivo all’inizio del 2009) con un totale di circa 1500 dipendenti, tra le quali alcune grandi multinazionali farmaceutiche (Pfizer, Genzyme, Amgen, Merck Serono), biomedicali, cosmetiche, nutraceutiche, etc. La funzione riportava direttamente al CEO di Tecom/Dubai Holding e tra le posizioni di executive director di free zones governative era l’unica ad essere stata affidata ad un manager internazionale. L’attivita’ comportava negoziazioni con il top management HQ delle imprese tenant e a livello locale una forte collaborazione con gli stakeholder governativi (Ministeri, strutture finanziarie, etc.), la gestione dello sviluppo degli investimenti infrastrutturali e l’erogazione di una serie dei servizi a favore delle imprese del Parco, attraveso un team di 17 dipendenti diretti di varie nazionalita’.

Da 9/2003 a fine 2009, dirigente della Fondazione San Raffaele del Monte Tabor (4200 dipendenti, 500 M€ fatturato) con i seguenti incarichi : 1) Direttore Generale e Amministratore Delegato di Science Park Raf SpA, con sede a Milano – società di gestione dei processi di valorizzazione della ricerca e degli assets tangibili ed intangibili delle attività della ‘Fondazione San Raffaele del Monte Tabor’, con le seguenti business units: parco scientifico e rapporti con società tenants (7 biotech e farmaceutiche, con 300 dipendenti che operano nel parco scientifico) valorizzazione proprietà intellettuale dell’Istituto Scientifico San Raffaele (550 ricercatori), promozione, negoziazione e stipula di contratti di licenza, opzione, ricerca industriale, trasferimento know how, etc. (80 brevetti, 250 contratti ricerca, 28 licenze, 100 società clienti, di cui 5 italiane), consulenza a terzi su temi di tech-transfer gestione e valorizzazione dell’investimento di 150 M€, relativi alla costruzione di 74.000 mq di nuovi laboratori, aule e uffici per l’espansione del Parco Scientifico.

Promozione internazionale dell’iniziativa, negoziazione dei contratti con potenziali tenants biotech e farmaceutici investimenti nelle società compartecipate Telbios SpA e Molmed SpA, di cui si è appena effettuata la quotazione presso le Borse di Milano e Londra centro congressi (50 convegni all’anno) collaborazioni con venture capitalists per investimenti in nuove attività imprenditoriali e di business development, consulenza a terzi su tematiche di business development.

La funzione comporta il costante coinvolgimento nelle decisioni strategiche in tutti i campi delle attività della Fondazione in stretta collaborazione con la presidenza e con i principali stakeholders (Ministeri, Commissione Europea, Regione Lombardia, soci delle aziende compartecipate, istituti di credito, BEI, etc.), e nelle altre attività della Fondazione in Italia (soprattutto a Roma e in Sardegna) e all’estero (USA, Brasile, etc.). 2) Amministratore Delegato (inizialmente Direttore Generale) della ‘Fondazione Parco Biomedico San Raffaele’, con sede a Roma, già ‘Parco Scientifico Biomedico San Raffaele di Roma SpA’ compartecipata pariteticamente dalla Fondazione San Raffaele del Monte Tabor, da Unicredit SpA e da Camera di Commercio di Roma (www.scienceparkrome.org).

Parco scientifico con attività di ricerca fondamentale (70 ricercatori afferenti a diverse istituzioni ed università) e industriale (3 tenants, società biotech e di servizi all’industria farmaceutica), con le seguenti attività: Gestione delle attività di ricerca e dei relativi grants nazionali ed internazionali Sviluppo attività commerciali: servizi alle aziende insediate, servizi di ricerca applicata, locazione spazi sala operatoria, congressi e formazione medico-scientifica Gestione degli investimenti tecnologici effettuati sul sito e degli sviluppi futuri dell’area.

La funzione comporta un forte coinvolgimento nel network istituzionale ed imprenditoriale della Capitale. da 12/94 – 9/03 Direttore Generale di ‘Centuria-RIT srl - Parco Scientifico Tecnologico’, con sede a Cesena (FC) e Faenza (Ra) (www.centuria-rit.com).

Centuria-RIT è una società compartecipata da 60 imprese e gruppi industriali del settore alimentare e dell’automazione industriale (Amadori, Orogel, SFIR, Apofruit, SACMI, IEMCA, ed altre nei settori automazione industriale, packaging, ICT, biotech, con un fatturato complessivo superiore a 2 miliardi Euro) e da soci istituzionali (minoritari) quali Associazione degli Industriali, amministrazioni pubbliche, istituti di credito, Camere di Commercio.

L’attività riguarda la creazione e lo stimolo di un sistema di relazioni tra imprese, istituzioni, ricerca e credito e la gestione di importanti progetti strategici per conto dei gruppi industriali soci e di altri clienti esterni : progetti R&D, trasferimento tecnologico, sviluppo di nuovi business, diversificazione, ricerca di partnerships internazionali, cessione/acquisizione di know-how e imprese, formazione, operazioni commerciali congiunte, ricerche ed analisi di mercato e di informazioni di varia natura, consulenza per amministrazioni pubbliche.

Il mandato conferito ha comportato la responsabilità completa dello start-up della società, che si è poi sviluppata con successo in completo autofinanziamento per tutta la durata dell’incarico, con costante crescita del numero di soci, clienti, progetti, fatturato e team di collaboratori.

2/90 - 11/94 ‘Line Manager’, Fisons Instruments SpA, già Carlo Erba Instruments, oggi Thermo-Fisher Italy, Rodano (Milano). L’azienda produce strumenti e tecnologie per il controllo e l’analisi, con svariate applicazioni nell’industria chimica, alimentare, farmaceutica, petrolchimica, etc., esportati per l’80% del fatturato e commercializzati attraverso una rete di vendita presente in 90 paesi, e commercializza in Italia l’intera gamma di tecnologie prodotte nel gruppo.

Il ruolo comportava la responsabilità completa della business unit (vendite e marketing, pianificazione produzione, R&D), con controllo diretto della rete di agenti italiani (20 unità), e della rete di dealers per le altre aree, con la gestione di 5 product manager presso le principali agenzie all'estero (USA, Giappone, F, D, UK). 10/88 - 2/90 ‘Product development manager’, Fisons Instruments SpA ; responsabilità di indirizzo e gestione della funzione sviluppo prodotti ed applicazioni in funzione delle esigenze del mercato.

Depositati 4 brevetti internazionali come primo inventore. 11/86 - 10/88 'Application chemist' presso Carlo Erba Instruments S.p.A., con incarichi di sviluppo di nuove applicazioni per nuovi settori e canali di vendita. Altri incarichi e responsabilità 7/2011 ad oggi Confindustria Emilia-Romagna - Presidente Commissione Innovazione e Ricerca Amministratore unico della società ‘Confindustria Emilia Romagna Ricerca’ 2001 ad oggi Membro Leadership Board di ‘Workplace Wellness Alliance’, organizzazione con sede a New York creata da World Economic Forum e composta da top manager (CEO o VP) di 40 gruppi multinazionali nei settori big pharma, health, food) http://www.weforum.org/issues/workplace-wellness-alliance 2009-2010 Membro board ‘United Arab Emirates Genetic Diseases Association’, Dubai (UAE) 1998 - 2006 International Association of Science Parks - Presidente (2002-1004), Vice Presidente (2000-2002), Membro del Board negli altri periodo IASP (www.iasp.ws), associazione di 300 Parchi Scientifici e Tecnologici in 65 nazioni in tutti i continenti, con quasi 40.000 imprese hi-tech ad essi collegate, con sedi a Malaga e a Pechino.

1997 - 2005 Associazione Italiana Parchi Scientifici e Tecnologici - Segretario Generale - APSTI (www.apsti.it): rapporti con i Ministeri dell’Industria e della Ricerca Scientifica e Tecnologica, con Confindustria, con banche di affari e loro organismi (AIFI), con i media e con organismi internazionali come UE, OCSE, Unido, etc.

2007- 2009 ‘Sardegna Ricerche’ - Membro Comitato Consultivo– struttura della Regione Sardegna incaricata della gestione dei parchi scientifici della Sardegna, delle attivita’ di ricerca scientifica, di trasferimento tecnologico e di attrazione di nuove imprese. 2003-2009 Assobiotec (Confindustria) - Membro Consiglio Direttivo - associazione delle imprese biotecnologiche italiane, aderente a Confindustria (www.assobiotec.it) 2005-2007 Membro ‘HLAG’ High Level Advisory Group DG Entreprise della Commissione Europea, gruppo internazionale di 15 esperti periodicamente consultati sul tema dell’impatto dei finanziamenti comunitari alla ricerca sulla competitività delle imprese europee.

Dal 2002 -oggi ‘Eurolink Partners Gmbh’, Chairman, (www.eurolinkpartners.net) specializzata nel trasferimento tecnologico e nel business development per PMI, con sede a Zurigo, con 28 società di consulenza partner locali in altrettante nazioni in Europa e USA. 2005-2007 ‘Bestwood OY’. Chairman, società di gestione del polo tecnologico con sede a Lahti, Finlandia compartecipato dalle principali imprese e centri di ricerca del cluster finlandese nel settore del legno e del mobile, specializzata in business development e tech transfer (www.bestwood.fi).

Membro Consiglio di Amministrazione (in vari periodi) presso : Science Park Raf SpA (Milano) Fondazione parco Biomedico San Raffaele (Roma) Telbios SpA (Milano, società di telemedicina compartecipata da Science Park SpA, Telecom e Finmeccanica), Consorzio 7C, Milano, società consortile a r.l. compartecipata da Science Park Raf, Bruker SpA, Istituto Scientifico Ronzoni, Molmed SpA, di cui si è seguito il filing per la quotazione alla Borsa di Milano, marzo 2008, United Arab Emirates Genetic Diseases Association (Dubai, UAE), Bioman srl (Colleretto Giacosa), Techmonitor srl (Verona), Eurolink Gmbh (Eglisau-Zurich), Bestwood OY (Lahti-Finland). Membro Rotary International Club, a Dubai e a Cesena.

Pubblicazioni, brevetti, conferenze e docenze Inventore di 4 strumenti e apparecchi per analisi chimiche, oggetto di altrettanti brevetti depositati in Europa, USA e Giappone.

Autore di circa 20 pubblicazioni (1985-1995) su riviste internazionali di tecnologie e strumentazione per l’industria, ed altrettante in italiano, co-autore di testi universitari su tecnologie industriali, co-autore del Manuale norme UNI-CHIM n. 169

Autore del blog Www.marcobaccanti.nova100.ilsole24ore.com per il Sole 24 Ore Occasionale attività di docenza universitaria per la Scuola Sup. S.Anna di Pisa, Università Vita-Salute San Raffaele, Federico II Napoli, Università Cattolica, Università Svizzera-Italiana a Lugano, UAE Dubai Men’s College, Confindustria, IASP, su tematiche di management dell’innovazione, trasferimento tecnologico, parchi scientifici e marketing internazionale.

Occasionale attività di docenza per formazione manageriale, per conto di Confindustria in Italia e di società di consulenza all’estero (Finlandia, Svizzera) Frequente coinvolgimento come relatore o chairman in congressi e convegni, sia in Italia che all’estero (es. World Economic Forum, IASP, OCSE, BEI e European Investment Fund, Unesco, Accenture, Aspen Institute, etc.).