×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62

alt

Ternano di origine ma da molti anni residente a Fano, ormai prossimo al giro di boa dei settantadue anni, è il nuovo presidente di Ancescao, eletto all’unanimità nella seduta del consiglio nazionale dell’8 gennaio 2010. Dopo l’assemblea nazionale di Pesaro dello stesso anno, è stato rieletto presidente nazionale nella riunione del consiglio nazionale di Imola del 5 novembre 2010.

La carriera di Martellotti si è sviluppata nell’ambito delle organizzazioni politiche e  degli enti pubblici. Funzionario di partito dal 1960 prima a Terni poi a Pesaro, è stato consigliere comunale a Fano ininterrottamente dal 1964 al 1985, coprendo anche l’incarico di assessore all’urbanistica nel quinquennio 1970-75.

Nello stesso periodo ha ricoperto vari incarichi all’interno del suo partito, fra cui membro della Segreteria Regionale delle Marche dal 1975 all’ 83 e  Segretario Provinciale di Pesaro dal 17 marzo 1978 al 1983.

 Da notare questo 17 marzo, giorno del rapimento, a Roma, di Aldo Moro, per cui da segretario letteralmente “fresco di giornata” si è trovato a gestire a livello locale una situazione politica inimmaginabile è senza precedenti.

Nella IX legislatura, dal 1983 al 1987, è stato deputato al Parlamento, e successivamente, dal 1988 al 2000 è stato Segretario Regionale e membro della Presidenza Nazionale della Confesercenti e dal 1996 al 2000 membro del Consiglio di amministrazione dell’Azienda regionale del Turismo.

Entrato in Ancescao nel 2002 è stato prima vicepresidente poi presidente regionale delle Marche.

Nella stessa associazione, dal 2004 2007 è stato presidente del Comitato delle Regioni e dopo l’assemblea di Montesilvano è stato eletto presidente del Consiglio Nazionale.