×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62

alt

Nel 1998 ha pubblicato per la Fi.Vol “Come tutelare la privacy”, un commento divulgativo delll.n. 675/97 sulla tutela dei dati perso

Nel volume “Mainstreaming in education e le prospettive nei Paesi dell’Europa meridionale”, edito, con testo a fronte in inglese, dalle Edizioni Del Cerro nel 2003 a cura del SEDC e del CND, ha pubblicato “La normativa sull’educazione inclusiva delle persone con disabilità in Italia” pp. 21- 42.

A fine anno 2003, ha pubblicato, per conto del Centro servizi per il volontariato della Sardegna, “L’Isola per tutti “, una raccolta commentata delle più importanti leggi nazionali e sarde in materia di superamento dell'handicap.

Nel N. 1/2004 della Rivista “Voci di strada” edita dalla Comunità Emanuel di Lecce ha pubblicato un intervento sul diritto all’informazione normativa dal titolo “ Conoscere le leggi per costruire la cittadinanza” pp.49- 59.

Nell’Aprile 2005 ha pubblicato il capitolo “Le associazioni” nel volume collettivo “Le forme dell’impegno” ed. SPES, centro di servizi per il volontariato del Lazio, pp. 10-32.

Sempre nel 2005 ha pubblicato nel “Dizionario del servizio sociale” la voce “Protezione”, concernente la tutela dei diritti sociali.

Nel 2006 ha pubblicato nel volume a cura di R. Caldìn “Percorsi educativi nella riabilitazione visiva” Ed. Erickson il capo IV intitolato “La legislazione aiuto o limite all’integrazione?”.

Nel n. 1/06 della Rivista Studi Zancàn ha pubblicato il saggio “Il punto sul dopo di noi” pp.29-53.

Sempre nel 2006 ha pubblicato nel volume collettivo “ Vite fragili” a cura della Caritas Italiana e della Fondazione E. Zancàn ed il Mulino ha pubblicato il saggio “ le ricadute della riforma della scuola sull’integrazione scolastica degli alunni con disabilità”.

Nel Novembre 2006 ha pubblicato, a cura del Centro di Servizio per il volontariato della Sardegna “ L’Isola per tutti” una raccolta di legislazione nazionale e regionale sarda commentata concernente l’integrazione scolastica, lavorativa, sull’eliminazione delle barriere architettoniche e sensopercettive e sui progetti di vita autonoma ex l.n. 162/98.

Nel 2008 ha pubblicato una rassegna sulla normativa relativa all’integrazione nelle scuole superiori in Appendice al volume di Scapaglini, Cramerotti ed Ianes “Fare sostegno nelle scuole superiori”, ed. Erickson.

Nel 2009 ha aggiornato a livello normativo il V capitolo di Marisa Pavone sul piano educativo individualizzato pubblicato nel volume collettaneo “ a cura di Janes e Cramerotti ed. Erickson.

Ancora nel 2009 ha pubblicato nel volume “Famiglia e progetto di vita “ a cura di Marisa Pavone ed Erickson il capitolo “Servizi territoriali a sostegno dell’impegno familiare per l’integrazione” pp. 293 – 312.

Nel 2010 ha pubblicato col CSV della Sardegna “Sardegna solidale” il volume “ Sardegna e Veneto per tutti”, normativa nazionale e regionale commentata sull’inclusione scolastica e sociale delle persone con disabilità.

Nel 2011 ha pubblicato il saggio “ Il docente per il sostegno didattico all’inclusione degli alunni con disabilità “ nel volume collettaneo “Voci della scuola” ed. Tecnodid, Napoli 2011.

Il 3 Novembre 2003 ha ricevuto dal Capo dello Stato il diploma di Medaglia d’oro ai benemeriti della scuola per il suo impegno pluriennale nel campo dell’integrazione scolastica degli alunni con disabilità.

Il 19 Aprile 2004 è stato nominato dal Sindaco di Roma membro del collegio dei probiviri della Fondazione “Handicap – dopo di noi onlus “, istituita dal Comune.

Nel 2004 è stato incaricato, come consulente legale, di riformulare una proposta di legge della Regione valle d’Aosta sul volontariato e sulle associazioni di promozione sociale.

Nello stesso anno è stato nominato dalla provincia autonoma di Trento membro del comitato tecnico provinciale per l’attuazione della legge provinciale sull’handicap.

Nel Dicembre 2005 ha ricevuto a Gela, sua città natale, il premio Ghlas quale “cittadino attivo”

Nel Gennaio 2006 ha ricevuto dall’UILDM a Salerno il premio “Scocozza” per il suo impegno per la difesa dei diritti delle persone con disabilità.

Nel 2007 ha ricevuto dal Centro di servizio per il Volontariato di Aosta l’incarico di formulare una proposta di legge-quadro regionale sulla disabilità in dialogo con le Associazioni e gli Uffici tecnici degli Assessorati regionali. Il lavoro è stato svolto in due tappe ed ora il testo è divenuto legge.

Con decreto del Ministro delle pari opportunità in data 11 Gennaio 2008 è stato nominato membro della Commissione di valutazione del possesso dei requisiti di legittimazione delle associazioni alla difesa giudiziaria delle persone con disabilità vittime di discriminazione ai sensi della l. n. 67/06.

Nel 2008 ha ricevuto dalla provincia autonoma di Trento l’incarico di elaborare una ricerca sulla normativa e le prassi di percorsi misti d’istruzione ed attività extrascolastiche presso i Centri socioeducativi; lavoro consegnato nel Marzo 2009.

Nel Gennaio 2010 su richiesta dell’Università on line Leonardo da Vinci di Rieti ha scritto il testo di due crediti formativi sulla normativa dell’inclusione scolastica degli alunni con disabilità di 120 minuti con slides e relativi esercizi nel Master di primo livello sull’inclusione scolastica dei minorati visivi, organizzato d’intesa con l’UIC di Abruzzo.

 E’ stato presidente nazionale del Movimento Apostolico Ciechi un’associazione di ciechi e vedenti, riconosciuta dallo Stato e dalla Santa Sede, operante per l’integrazione sociale ed ecclesiale dei ciechi in Italia e nel Terzo Mondo. E’ attualmente vicepresidente della F.I.S.H., Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, che associa le più importanti associazioni nazionali, non storiche, di persone con disabilità e loro familiari; è consulente giuridico presso l’AIPD, Ass. It. Delle Persone Down, di cui cura dal ’98 un sito web con schede, continuamente aggiornate.

, sulla più recente normativa e giurisprudenza in tema d’integrazione scolastica; è consulente giuridico, in tema di disabilità, della Fondazione Zancàn di Padova; è stato consulente per la normativa sulla disabilità della Fondazione “Camminiamo Insieme “ di Salerno.

Dalla fine degli Anni ’80 sino al 2001 è stato membro del Comitato tecnico dell’Osservatorio del Ministero della Pubblica Istruzione sull’Integrazione scolastica degli alunni con disabilità e continua ad offrire, a titolo di volontariato, la sua collaborazione tecnico-giuridica agli Uffici del Ministero che gliene facciano richiesta.

Tiene giornalmente contatti, anche per via elettronica, telefonica e sul proprio cellulare, con tutte le famiglie e le persone in difficoltà che gli segnalano problemi d’accesso alle procedure amministrative ed ai servizi territoriali o ministeriali.