Città e Società

La nostra vita è fatta di storie e di tempo. Di storie che ci sono successe e che abbiamo ascoltato. Di storie che inventiamo, immaginiamo, sogniamo e raccontiamo attraverso parole, tante parole. Ci ricorda Tabucchi: “…per ordinare e capire chi noi siamo dobbiamo raccontarci…”1. I racconti ci aiutano infatti a capire la vita, a darle un ordine, a fare esperienza di un senso perché mettono in relazione eventi, personaggi e azioni nel tempo.

Sono andata in pensione dopo trent' anni di insegnamento, per le condizioni di salute di un familiare che aveva bisogno di assistenza. Questo ha fatto sì che i primi tempi mi sentissi sì sollevata dalla fatica di far coesistere impegni lavorativi e impegni di famiglia, ma anche un po' messa “in ripostiglio”. 

In quel periodo poi i miei figli si erano allontanati da casa: una in Inghilterra, una sposata in Emilia e l' ultimo era andato a vivere per conto suo.

Se, in Italia negli ultimi 60 anni, la speranza di vita è aumentata di circa  14 anni il merito è anche dei servizi sanitari.

Esistono però altri fattori che non possono essere sottovalutati. 

Nel singolare acronimo Ancescao, sicuramente di non immediata interpretazione, sono un po’ racchiuse la storia e le finalità di una delle Associazioni più rappresentative nel segmento dell’anzianità in frettolosa crescita soprattutto nel nostro territorio nazionale.

Il Comune di Ferrara è uno dei comuni più vecchi d’Italia e d’Europa. L’indice di vecchiaia, pur in calo, si attesta su valori molto alti. Nel 2010 era di 251, contro il 173 dell’Emilia Romagna e il 143 dell’Italia.

Il decreto legge che prevede ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria (decreto legge 13 agosto, n. 138)

Una locandina esposta nei  luoghi pubblici della Provincia di Ferrara stampata per iniziativa oltre che dell'Amministrazione Provinciale, della Prefettura di Ferrara, della Polizia di Stato, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

Come affrontare la complessità della cura, come valore e come comportamento, come bisogno e come offerta, come aspettativa e come diritto, come competenza e come riconoscimento?

 

Utilizziamo i cookie per garantire le funzionalità del sito e per offrirti una migliore esperienza di navigazione. Continuando ne accetti l'utilizzo.
leggi la Nota Informativa Ok