Parlare di Città Camminabile significa “pensare senz’auto”! Significa ridare le gambe al proprio cervello, che riducendone l’operatività sta trasformando il corpo in un oggetto pesante, fardello del proprio pensiero distorto che lo pensa attivo mentre lo riduce a passivo spettatore della propria decadenza.

Si inizia sentendo ogni giorno meno le proprie gambe e ci si riduce a giustificare tutto ciò con l’invecchiamento o con gli acciacchi. Muoversi meno significa ammalarsi di più, muoversi di più significa vivere più felici.

LCC vuol dare gambe ad un nuovo progetto di vita nelle città!

Questo il testo della delibera

 

 


CITTÀ DI TORINO- DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

14 maggio 2013

OGGETTO: MOBILITA' PEDONALE URBANA: ACCORDO CON ASSOCIAZIONI RAPPRESENTATIVE IN MERITO. DEFINIZIONE DEL GRUPPO DI LAVORO "TORINO CITTA' CAMMINABILE". PROVVEDIMENTI.

 

Proposta dell’Assessore Lavolta

e dell’Assessore Lubatti.  

 

La Città si è impegnata nella valorizzazione del “camminare” come modalità di spostamento urbano attivando progetti specifici e costituendo con le associazioni interessate un gruppo di lavoro finalizzato a individuare le azioni necessarie. Si tratta di facilitare gli spostamenti a piedi con interventi strutturali ma soprattutto con la diffusione di consapevolezza rispetto ai benefici che questa pratica produce.

Andare a piedi infatti costituisce attività fisica che può contribuire in modo determinante al benessere dei cittadini sviluppando uno stile di vita più attivo e nel contempo offre una diversa visione degli spazi e agevola momenti di aggregazione tra le persone. Una città camminabile è per tutti: bambini, anziani, disabili, ciclisti, nessuno escluso.

Iniziative importanti sono già state realizzate dalla Città in ambiti diversi: si pensi, ad esempio, alla realizzazione di isole pedonali che hanno permesso di vivere in maniera più piena aree importanti della Città, alla creazione di zone 30, oppure all’esperienza “Pedibus” che ha incentivato la mobilità pedonale per i percorsi tra casa e scuola.

Particolare apprezzamento da parte dei cittadini ha avuto l’organizzazione e lo svolgimento, il 22 settembre 2012, nella Circoscrizione S. Salvario, della Giornata Europea “In città senza la mia auto”, alla quale hanno fornito un importante apporto organizzativo/collaborativo le associazioni ed i movimenti “La Città Camminabile”, “La Città Possibile”, il Circolo Legambiente “Molecola”, Bike Pride Muoviequilibri, Senior GTT, Collegamenti, UISP Torino, Ciclobus, FIAB Bici&Dintorni, Salvaiciclisti, Consulta persone in difficoltà.

Successivamente, con deliberazione della Giunta Comunale del 2 ottobre 2012 (mecc. 1204961/21), la Città ha approvato la propria adesione alla “Giornata nazionale del Camminare” nella consapevolezza della necessità di promuovere forme di mobilità sostenibile alternative al trasporto privato, quale la “camminabilità” in Città:

- perché tale forma di mobilità può essere praticata da tutti i cittadini senza distinzione di età;

- perché consente di riscoprire la Città in tutte le sue articolazioni, costituendo momenti di aggregazione e di riqualificazione di spazi urbani;

- perché il camminare costituisce attività fisica che può contribuire in modo determinante al benessere fisico dei cittadini;

- perché secondo i dati del PUMS, la lunghezza media degli spostamenti in auto dentro la Città di Torino non è superiore ai 4 km e quindi molti di essi potrebbero essere sostituiti da altre modalità, ivi compresa il cammino, favorendo la riduzione dell’ inquinamento e la sicurezza;

In tale atto veniva disposta la formazione di un gruppo di lavoro ad hoc che, a regime, prevede la partecipazione “aperta” a soggetti pubblici e privati  interessati e da tempo impegnati sul tema.

 

Visto il positivo apporto alla realizzazione della Giornata Europea “In città senza la mia auto”, citata in precedenza,  e la disponibilità a proseguire un rapporto di collaborazione con la Città, da parte delle Associazioni e dei movimenti succitati, e considerato che tali soggetti possano rappresentare all’interno del gruppo di lavoro le necessarie competenze, nonché rappresentare istanze che possono coinvolgere un ampio numero di categorie di cittadini si valuta possibile ed opportuno stipulare un accordo al quale, peraltro potranno aderire altre realtà interessate agli stessi obiettivi, di modo che sia possibile allargare la rosa dei soggetti impegnati sul tema.

Come previsto dalla deliberazione  della Giunta Comunale del 2 ottobre 2012 (mecc. 1204961/21), il Gruppo di lavoro è stato denominato “Torino Città Camminabile”; sarà coordinato dalle Direzioni Ambiente e Infrastrutture - Mobilità ed ai suoi lavori parteciperanno le altre Direzioni amministrative e tecniche maggiormente coinvolte.

Tale Gruppo di lavoro dovrà attivare azioni condivise e finalizzate a:

- favorire il camminare della popolazione urbana;

- condividere le scelte in merito alla creazione di spazi urbani aperti alla  “camminabilità”  (ivi comprese nuove aree pedonali);

- mettere in comune le esperienze, le competenze, i materiali progettuali, sul tema della “camminabilità”nella consapevolezza che in tal modo potrà aumentare l’efficacia degli interventi e delle azioni che saranno programmate;

- coinvolgere le Circoscrizioni cittadine, portando a conoscenza le rispettive amministrazioni locali degli intenti in merito della Città. In particolare potranno essere proposte sperimentazioni territoriali mirate che potranno essere estese dopo opportuna valutazione;

- più in generale, svolgere ogni azione utile alla promozione, condivisione e realizzazione di progetti anche Circoscrizionali mirati allo sviluppo della camminabilità cittadina;

- verificare periodicamente i risultati delle azioni intraprese.

La partecipazione al gruppo di lavoro di cui trattasi sarà effettuata a titolo gratuito.  

Tutto ciò premesso,

LA GIUNTA COMUNALE

 

Visto che ai sensi dell’art. 48 del Testo Unico delle leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali, approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267, la Giunta compie tutti gli atti rientranti, ai sensi dell’art. 107, commi 1 e 2 del medesimo Testo Unico, nelle funzioni degli organi di governo che non siano riservati dalla  Legge al Consiglio Comunale e che non ricadano nelle competenze, previste dalle leggi o dallo Statuto, del Sindaco o degli organi di decentramento;

Dato atto che i pareri di cui all’art. 49 del suddetto Testo Unico sono:

favorevole sulla regolarità tecnica;

favorevole sulla regolarità contabile;

Con voti unanimi, espressi in forma palese; 

D E L I B E R A

 

1) di approvare la costituzione del Gruppo di lavoro “Torino Città Camminabile”

- che sarà coordinato dalle Direzioni Ambiente e Mobilità della Città di Torino;

- del quale faranno parte le Associazioni ed i Movimenti citati in narrativa;

- ai cui lavori parteciperanno le altre Direzioni amministrative e tecniche della Città maggiormente coinvolte.

Tale Gruppo, al quale potranno aderire altre realtà interessate agli stessi obiettivi,dovrà perseguire le linee di indirizzo per la promozione della camminabilità cittadina citate in narrativa;

2) di approvare, conseguentemente, l’accordo con le Associazioni suddette, allegato alla presente deliberazione (all. 1);

3) di dare atto che il presente provvedimento non rientra tra quelli indicati all’art. 2 delle disposizioni approvate con determinazione n. 59 (mecc. 1245155/066) datata 17 dicembre 2012 del Direttore Generale in materia di preventiva valutazione dell’impatto economico delle nuove realizzazioni che comportano futuri oneri, diretti o indiretti, a carico della Città, come risulta dal documento allegato (all. 2);

4) di dichiarare, attesa l’urgenza, in conformità del distinto voto palese ed unanime, il presente provvedimento immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, 4° comma, del Testo Unico approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267.    

L’Assessore all’Ambiente,

Lavori Pubblici e Verde

Enzo Lavolta

L’Assessore alle Infrastrutture,

Trasporti e Mobilità

Claudio Lubatti

 

Si esprime parere favorevole sulla regolarità tecnica.

Il Dirigente

Servizio Politiche per l’Ambiente

Giuseppe Conigliaro

Il Dirigente

Servizio Mobilità

Bruna Cavaglià

Si esprime parere favorevole sulla regolarità contabile.

 

Il Direttore Finanziario

Anna Tornoni

Verbale n. 21 firmato in originale:

 

            IL SINDACO                                                  IL SEGRETARIO GENERALE

  Piero Franco Rodolfo Fassino                                      Mauro Penasso   

___________________________________________________________________________

La presente deliberazione è pubblicata all'Albo Pretorio del Comune, ai sensi dell'art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18.8.2000 n. 267 (Testo Unico Leggi sull'Ordinamento degli EE.LL.), dal 18 maggio 2013.

 

 

Biografia
Author: Andrea Imeroni