×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62

L’esperienza sull’uso delle tecnologie informatiche mobile e touchscreen (computer touch, tablet, smartphones) e assistive maturata con successo nel campo della riabilitazione e dell'inclusione scolastica e lavorativa per le persone con disabilità può essere trasferita e condivisa con chi si occupa di attività in ambito sociale. 

ASPHI segue da tempo progetti e sperimentazioni in contesti di vita e di cura come centri di riabilitazione, centri diurni, centri residenziali, e domicilii, ed ha potuto così riscontrare come da un lato ci sia un crescente interesse da parte di operatori e caregiver nei confronti delle potenzialità insite nelle tecnologie, mentre dall’altro c’è la mancanza di competenze specifiche ed una scarsa diffusione degli strumenti all’interno dei servizi.

I primi risultati documentati da Asphi dimostrano che l'introduzione di strumenti touchscreen aLe tecnologie a portatat di anzianissociati a tecnologie assistive (tastiere facilitate, sistemi di ingrandimento e amplificazione, soluzioni di accesso ergonomico al pc) possono offrire anche a persone anziane con scarsa o nulla alfabetizzazione informatica nuove opportunità, in parte inesplorate, non solo di stimolazione cognitiva, di condivisione e partecipazione e di conquista di autonomie nelle attività quotidiane.

In alcune strutture residenziali per anziani abbiamo sperimentato l’usto di diversi strumenti, con l’obiettivo di inserite le tecnologie nelle attività che vengono svolte dagli animatori/educatori quotidianamente. Inizialmente insieme agli operatori abbiamo ripensato e trasformato gli esercizi di stimolazione cognitiva normalmente proposti in forma cartacea, utilizzando software personalizzabili e un computer touchscreen. Per la sperimentazione sono stati selezionati circa 25 ospiti con un minimental da 15 a 30. Con tutti abbiamo iniziato con alcuni software per l’abbinamento parola–immagine, puzzle e memori, tutti gli ospiti si avvicinavano dicendo ma io non ho mai usato il computer, ma mentre lo dicevano cominciavano a toccare e a stupirsi di ciò che succedeva. Il passo successivo è stato quello di inserire la tastiera, perché alcuni degli ospiti si sono espressi così: ma se non c’è la tastiera non è un vero computer, quello di mio nipote ce l’ha. Con alcuni è stato possibile usare la tastiera standard, come altri abbiamo provato con successo una tastiera facilitata, con pochi tasti e ingranditi, in questo modo si è aperta la possibilità della scrittura, a questo punto abbiamo inserito esercizi di completamento di frasi, fino alla produzione di mail. Il poter scrivere con qualche ospite con difficoltà di comunicazione (anche persone afasiche) è diventato un modo di comunicare, inserendo la sintesi vocale le parole sono state trasformate in voce, con stupore e gioia. Gli ospiti più curiosi e con maggiori potenzialità si sono cimentati con soddisfazione nell’uso di tablet con internet per la ricerca di immagini e video, accendendo percorsi di riminiscenza e socializzazione a piccolo gruppo. In un secondo momento con gli operatori si è riflettuto sul possibile uso di strumenti di ingrandimento, per rendere accessibili libri e riviste presenti in struttura, strumenti di amplificazione per migliorare la comunicazione per chi ha difficoltà uditive, anche per quegli ospiti che non utilizzano protesi acustiche. Gli operatori hanno identificato alcuni ospiti con cui provare gli strumenti, il miglioramento della qualità di vita si è subito toccato con mano, nel caso degli amplificatori, gli ospiti hanno ricominciato a comunicare con operatori e familiari, con estrema soddisfazione di tutti.

Proprio perché i risultati della sperimentazione sono palpabili l'impegno di Asphi è quello di investire sulla strada dell’informazione e della formazione di operatori e caregiver, nell'ottica dell'abbattimento delle difficoltà di apprendimento tecnologico e delle resistenze culturali.

Un primo appuntamento che vogliamo condividere è sicuramente Handimatica                                 

IX mostra - convegno nazionale DISABILITA’ E TECNOLOGIE ICT www.handimatica.com  che si terrà da giovedì 22 a sabato 24 novembre 2012 con ingresso libero (ore 9-18), presso
Istituto Aldini Valeriani - Sirani · Via Sario Bassanelli, 9 · Bologna

HANDImatica è un’occasione d’incontro anche per chi opera nel mondo del sociale in contesti di vita e di cura con persone adulte disabili e anziani non autosufficienti. Educatori, animatori, operatori, assistenti sociali, caregiver formali e informali, sono tutti invitati a condividere le diverse proposte e riflessioni, che guardano alle tecnologie informatiche e assistive come strumenti di facilitazione per attività di: partecipazione sociale, comunicazione, riabilitazione, potenziamento e mantenimento di competenze nella sfera delle autonomie, lasciando spazio alla scoperta di apprendimenti inaspettati.

Segnaliamo in particolar il programma delle iniziative  dell’area INTEGRAZIONE SOCIALE

Giovedì 22

     mattina   10:00-13:00

 

Tecnologie multimediali per anziani: dalla stimolazione cognitiva alla partecipazione sociale attraverso la scoperta di nuovi apprendimenti.    

Seminario.Saranno presentate e discusse alcune esperienze d'uso di strumenti digitali e multimediali (internet, brain games, monitor touchscreen, consolle wii, ebook, tablet) in contesti di cura e residenza di persone adulte e anziane non autosufficienti.  Il seminario si pone l'obiettivo di analizzare le opportunità di evoluzione, scoperta e apprendimento offerte dalle ICT anche per persone anziane con scarsa o nulla alfabetizzazione informatica: dall'uso di giochi e esercizi di riconoscimento di suoni, parole e immagini fino ad arrivare all'uso di applicazioni facilitate per la ricerca e la navigazione su internet, la creazione di testi e la condivisione di storie e memorie, l'uso delle ICT può contribuire ad aprire l'orizzonte delle possibilità verso l'imprevisto e la scoperta di nuovi apprendimenti.

                      

Modera e introduce Rabih Chattat Università di Bologna, Dipartimento di Psicologia

·      Regione Emilia-Romagna   

·      Audiolibri, giochi multimediali, internet e ausili per l’accesso al computer  Cristina Manfredini, Nicola Gencarelli, Fondazione Asphi onlus  Federica Taddia  Villa Serena -Villa Ranuzzi (Case Residenza per Anziani Bologna)

·      L’anziano e il touch screen : dimostrazione pratica di esercizi cognitivo-riabilitativi  Anna Chiara Achilli coordinatrice operatori Centri Diurni CADIAI

·      Multimedialita’ ed anziani: tecnologie per la stimolazione cognitiva e l’integrazione sociale Davide Bautti e Cristina Zaccarelli animatoriASP Mirandola Casa Residenza

·      Vorrei incontrarti tra ottant’anni: incontro inaspettato con le tecnologie informatiche, Francesco Ganzaroli Centro Documentazione Handicap Comune di Ferrara

·      "Il PROGETTO EUROPEO SOCIABLE: nuove tecnologie applicate alla diagnosi e riabilitazione dell'iniziale declino cognitivo nell'anziano"

Chiara Zaccarelli, Neuropsicologa presso Centro Esperto della Memoria, U.O. di Geriatria dell’AUSL di Forlì, Ospedale Morgagni-Pierantoni)

·      Corso di alfabettizzazione informatica per persone anziane, afasiche, con disabilta' cognitiva. Dott.ssa Mariateresa Molo, Presidente Fondazione Carlo Molo onlus (Torino),  dott. Cristian Ruggiero, collaboratore Laboratorio Sperimentale Afasia della Fondazione Carlo Molo,  prof.ssa Emanuela Demichelis, insegnante ITIS Avogadro

·      Social network e anziani  Luca Morganti  (Nostaglia bits prog Europeo AAL)

      pomeriggio 14:30-15:30 

Tecnologiefinalizzate alla partecipazione sociale di persone con afasia.              Laboratorio. Il laboratorio si pone da un lato l'obiettivo di sensibilizzare rispetto agli aspetti fenomenologici del disturbo afasico, dall'altro quello di fare sperimentare ai partecipanti in prima persona la condizione di una persona afasica. Dopo aver sperimentato la condizione di “persona afasica”, i partecipanti al laboratorio verranno guidati dai ragazzi dell'ITIS Avogadro, che hanno svolto il ruolo di tutor con i nostri pazienti nell'esplorazione di Isabile.it,  prima web televisione creata specificamente per le persone afasiche. Continuando la “simulazione” di persona afasica, navigheranno sul sito, sperimenteranno il forum e i contenuti loro dedicati in un rapporto di stretta relazione con il tutor. Conducono:  Valentina Borsella, Cristian Ruggiero, Laboratorio Sperimentale Afasia della Fondazione Carlo Molo;  Emanuela Demichelis, ITIS (Istituto di Istruzione Secondaria) Avogadro di Torino.

 

     pomeriggio 15:30-17:00                                                                              

Esperienze  di Stimolazione Multisensoriale Snoezelen in nucleo Alzheimer        

Laboratorio. Dalla libera esperienza nell’ambiente Snoezelen tramite l’utilizzo del dispositivo mobile e di tutta la strumentazione  messa a disposizione dal CISA, all’illustrazione dell’esperienza multisensoriale, applicata al nucleo temporaneo per le demenze (visione di una selezione di filmati). Conducono Annalisa Bonora, Giacomo Menabue, CISA di Mirandola.

      pomeriggio 14:00-18:00 stand Asphi area Integrazione sociale

CONOSCERE le TECNOLOGIE per migliorare la qualità di vita                                                                                          

Laboratorio permanente:  presso lo STAND ASPHI area Integrazione Sociale:  Tecnologie multimediali per persone adulte disabili e anziani non autosufficienti: dalla stimolazione cognitiva alla partecipazione sociale attraverso la scoperta di nuovi apprendimenti.

·  14:00-17:00

Testimonianza di:  Federica Taddia coordinatrice animatori delle struttureVilla Serena-Villa Ranuzzi  (Case Residenza per Anziani di Bologna). L’esperienza di un percorso d’uso di: audiolibri, giochi multimediali, internet e ausili per l’accesso al computer, con anziani ospiti delle strutture.

 

     pomeriggio  15:30-18:00                                                                              

Le tecnologie per la comunicazione, relazione e partecipazione delle persone sorde.

Seminario.Le tecnologie ICT aiutano le persone con sordità a comunicare fra loro, a comunicare con le persone udenti, a comunicare con l’ambiente e con i contesti che si frequentano partecipando alla vita di tutti: la scuola, il lavoro, i luoghi di divertimento e di incontro. Questo seminario presenta alcune di queste tecnologie, semplici e complesse,  permette di “assaggiarle”  così da migliorare le esperienze future di partecipazione nelle varie situazioni in cui la persona con sordità si trova. Al termine del seminario, si potrà partecipare alla proiezione di un film reso accessibile per le persone con disabilità sensoriali.

Venerdì 22

      mattina e pomeriggio dalle 10.00 alle 18.00stand Asphi area sociale                                                                                                  

CONOSCERE le TECNOLOGIE per migliorare la qualità di vita                                                                                                           

Laboratorio permanente:presso lo  STAND ASPHI area Integrazione Sociale:  Tecnologie multimediali per persone adulte disabili e anziani non autosufficienti:dalla stimolazione cognitiva alla partecipazione sociale attraverso la scoperta di nuovi apprendimenti.

    10:00-13-00

Testimonianza di:  Antonella Gambini dell’Associazione Retinite Pigmentosa presenta il progetto Auxilia.

Ausili, strumenti tecnologici e percorsi riabilitativi su misura per persone ipovedenti, il progetto è un servizio mobile gratuito con personale specializzato che si reca a casa delle persone ipovedenti per presentare il meglio delle tecnologie per l’ipovisione a disposizione e attivare percorsi riabilitativi su misura. L’associazione ha una sede accessibile e aperta a tutti con la più ampia scelta di ausili ottici, elettronici e informatici a Bologna.

14:00-15-30

Testimonianza: Ruggero Rostirolla assegnato ad Asphi da IBM.

Esperienze d’uso di strumenti di amplificazione per persone con difficoltà uditive che non utilizzano protesi acustiche, sistemi a induzione per persone con difficoltà uditive che utilizzano protesi acustiche, per una maggiore autonomia nella vita di tutti i giorni.

Sabato 24

     mattina   10:00-12:00 

Ausili Fai da te

Seminario:  Si può essere autori e non solo consumatori di tecnologia? Nel seminario saranno presentate esperienze di invenzione, adattamento e personalizzazione di ausili da parte di persone con disabilità, famigliari e compagni di scuola.                                                                                                                                                          

     mattina   11:00-13:00

Tecnologie e approcci innovativi con anziani ospiti di strutture: l’esperienza dell’Emilia-Romagna.                                        

 

Seminario:  Dalla sperimentazione alla integrazione di attività innovative nellestrutture, strumenti e metodologie che favoriscono un maggior coinvolgimento e autonomia delle persone anziane. Il seminario vuole presentare un percorso che si è avviato lo scorso anno con la sperimentazione di un progetto denominato “Ascoltalibri”, diffuso in 40 strutture regionali (www.ascoltalibri.asphi.it). L’iniziativa è stata sostenuta dalla Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con Fondazione Asphi Onlus e CILP Centro Internazionale del Libro Parlato. Conduce Gabriele Gamberi Fondazione Asphi Onlus

 

     mattina   10:00-11:30

Strumenti multimediali per la formazione dei caregivers informali (familiare e assistente familiare)

Laboratorio.  La formazione dei caregiver informali (familiari e loro assistenti) è strategica per  la qualità  e continuità di cura al domicilio di anziani non autosufficienti. Ma come effettuare una formazione in grado di venire incontro alle necessità di conciliazione del familiare e alle problematiche di inclusione sociale e lavorativa delle cosiddette badanti?  Anziani e non solo ha realizzato strumenti multimediali in grado di ridurre sensibilmente  i costi della formazione oltre che garantire la personalizzazione del percorso formativo e la sua accessibilità in base alle esigenze spazio-temporali del discente. Conducono Loredana Ligabue, Licia Boccaletti, Anziani e non solo soc. coop.

     mattina   10:30-11:30

Gli esercizi che vorrei con il software JCLIC

   Laboratorio : Attraverso il programma autore JClic i partecipanti potranno preparare test utilizzando immagini, suoni, sfondi, font, colori e scegliendo tra diverse tipologie di esercizi (puzzle, memory, cruciverba, crucipuzzle, collegamenti, selezioni, completamenti). Viene mostrato in particolare come: 1) determinare l’ordine di presentazione delle attività , creando un progetto completo e coerente; 2) predisporre opportune e chiare indicazioni e vivaci rinforzi positivi; 3) trasformare le schede didattiche cartacee in valido materiale interattivo. Conduce  Giorgio Musilli, I. C. “Piazza Borgoncini Duca” - Roma                                                                                                                                                                                                                                                                                             

      pomeriggio  14:00-15:30                                                                                                      I luoghi del vivere come cura e sostegno                                                                                        Laboratorio.Approfondire la consapevolezza ormai diffusa della casa come parte del percorso cura e del ruolo delle RSA nel sostegno alla domiciliarità. Segnalare come l’ambiente costruito, interno o esterno, abitazione privata o RSA possa e debba essere un elemento attivo di cura e assistenza del progetto di vita innanzitutto della persona lungo tutto l’arco della vita, in modo che possa sostenere momenti di maggiore fragilità quali la terza età o la disabilità, ma anche si ponga come facilitatore della rete intorno, familiari e care givers. L’ambiente è parte integrante della vita di una persona. Conducono: Leris Fantini, Piera Nobili, CRIBA Centro Regionale di Informazione sul Benessere Ambientale

     pomeriggio  14:00-16:30                                                                            

Tecnologie e medicina: risposte possibili alle attese della persona ipovedente

Laboratorio: Inizialmente sarà proposto un momento dove le aziende che partecipano a Handimatica, specializzate in tecnologie per persone ipovedenti, presentano nuovi strumenti. A seguire è previsto  l’Intervento del Proff.  Scalinci, responsabile Centro di Ipovisione dell'Ospedale S.Orsola Malpighi di Bologna, sulle nuove sperimentazioni in Italia e all'estero. Conduce Antonella Gambini Associazione Retinite Pigmentosa Bologna 

Racconti da ascoltare.                                                                                                                                   

Per le tre giornate di HANDImatica, sarà organizzatoun piacevole momento di relax e intrattenimento durante la pausa pranzo, ascoltando  brani spiritosi e divertenti di autori italiani e stranieri letti dai “donatori di voce” del Centro Internazionale del Libro Parlato “A. Sernagiotto” (CILP).  L’invito esteso a tutti, può essere indicato anche per utenti di strutture residenziali e semiresidenziali per anziani, opportunamente accompagnati dagli operatori.      

 

 

STAND  ASPHI– area INTEGRAZIONE SOCIALE

Nell’area dedicata all’integrazione socialesaranno  ricreati ambienti di vita (struttura e domicilio), dove le tecnologie sono integrate nel contesto, per riflettere insieme sulle opportunità che strumenti digitali e multimediali (internet, brain games, monitor touchscreen, consolle wii, ebook, tablet) e tecnologie assistive, offrono a persone adulte disabili e anziane non autosufficienti, con scarsa o nulla alfabetizzazione informatica, per attività di riabilitazione, comunicazione, socializzazione, stimolazione e di vita quotidiana.         Gli operatori che operano in ambito socio-sanitario e i caregiver potranno conoscere e toccare con mano le potenzialità di diversi strumenti e visionare documentazioni e video di esperienze, sperimentazioni e progetti.

CONOSCERE le TECNOLOGIE  per migliorare la qualità di vita.

Quattro aree per toccare con mano…

1.     Selezione di software per la gestione/creazione di attività multimediali e stimolazione cognitiva (brain games, memory, discriminazione di oggetti). Esercizi per l'apprendimento all'uso della tastiera, per la scrittura la lettura digitale, strumenti per l’accesso al computer e soluzioni ergonomiche (interfacce touchscreen personalizzabili, tastiera facilitata, supporti, ausili)

2.     Applicazioni per attività di riabilitazione rivolte a: anziani con iniziale declino cognitivo , persone adulte con patologie neurologiche e/o cerebrovascolari, soggetti disabili affetti da autismo e altri disturbi pervasivi dello sviluppo.

 

3.     Strumenti per la lettura accessibile, comunicazione, multimedialità, fruizione di televisione e radio, (pc, tablet, lettori  MP3, audiolibri, e-book, sintesi vocale)

4.   Sistemi di ingrandimento e selezione contrasti,  in grado di agevolare la lettura e la discriminazione di etichette e oggetti casalinghi,  sistemi non invasivi di amplificazione acustica (adatti anche a persone senza protesi acustiche)

 

per informazioni Cristina Manfredini Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

per il programma completo www.handimatica.com